Non esiste una vera risposta a questa domanda, o meglio: non è sicuramente “bianco”! Esiste una vera e propria scala di colori che suddivide i colori dei denti in quattro tonalità di base:

  • A: marrone-rossiccio
  • B: giallo rossiccio
  • C: grigio
  • D: grigio rossiccio

Ogni gamma di colore è suddivisa in numerosi e dettagliati livelli d’intensità che consentono praticamente a chiunque di individuare l’esatto colore dei propri denti.

Come fare a capire quindi se i nostri denti hanno bisogno di essere sbiancati?

È una scelta personale, ma sicuramente il consiglio del dentista o dell’igienista dentale possono aiutarvi nel fare chiarezza e prendere una decisione.
Non esiste un modo corretto e uno scorretto per sbiancare i denti: ci sono pazienti che vogliono uno sbiancamento più decisivo e immediato e scelgono quindi un trattamento professionale. Altri pazienti invece si accontentano di uno sbiancamento più superficiale realizzabile con dentifrici.

Il risultato finale dipende dal colore naturale dei denti, dalla resistenza di eventuali macchie presenti e dal trattamento scelto.
Ricordate che due-tre tonalità possono già comportare una notevole differenza nel sorriso di chiunque.

Contattaci senza impegno per prenotare una visita

Condividi l'articolo: