Che dolore quando i denti diventano sensibili: bere un tè caldo o un bicchiere d’acqua fredda può diventare un vero e proprio problema! Perchè succede?
La sensibilità dentale è dovuta all’esposizione della dentina, un tessuto che fa parte del dente, causata dalla perdita di smalto o da recessione della gengiva.
I cambiamenti di temperatura o determinati cibi (acidi o dolci) possono provocare dolore vivo a più denti, che scompare in genere in poco tempo.
La dentina contiene numerosi canali o tubuli che dall’esterno si dirigono dentro al dente fino alle terminazioni nervose presenti nella zona centrale; quando la dentina rimane esposta, i cambiamenti di temperatura o determinati cibi inducono una variazione del liquido all’interno del tubulo che a sua volta stimola le terminazioni nervose responsabili del dolore.

Prima di tutto: visita dal dentista.

Infatti non c’è una sola causa all’aumento di sensibilità di un dente e il dentista è l’unico che può fare una corretta diagnosi e aiutarvi a porre un rimedio.
Se la sensibilità è dovuta all’esposizione della dentina, esistono numerosi trattamenti professionali e domiciliari: il dentista può applicarvi una vernice al floruro sulle zone esposte per rafforzare smalto e dentina, o applicare gel al floruro tramite un supporto da tenere in bocca per 3-5 minuti; a casa potete effettuare l’igiene orale con delicatezza e usando dentifrici appositi per denti sensibili.

Il fattore scatenante potrebbe essere non dovuto all’esposizione della dentina, ma anche ad una carie o ad un disturbo gengivale.
Un trattamento adeguato di entrambe le situazioni porterà ad un miglioramento della sintomatologia.

Contattaci senza impegno per prenotare una visita

Condividi l'articolo: