La comparsa del primo dentino è uno dei primi traguardi nella crescita dei nostri piccoli!
E quasi sempre, dopo lo stupore iniziale e la gioia di tale scoperta, nasce il dubbio nel genitore: come fare a prendersi cura del nuovo dentino e di quelli che verranno? Bisognerà spazzolare? Dovrò usare il dentifricio? Fluoro ai bambini: si o no?
I dubbi sono leciti, anche perché come succede spesso ai giorni nostri, una gran confusione di informazioni contrastanti regna sovrana, specialmente cercando su internet.

Proviamo quindi a chiarire qualche concetto per meglio prenderci cura fin dall’inizio della salute dei denti dei nostri piccoli e anzi, mettere in atto qualche strategia di prevenzione per i dentini che verranno.

Il fluoro ai bambini fa bene?

Innanzitutto: il fluoro è un elemento benefico per il dente e la fluoroprofilassi è una strategia vincente contro le carie, avendo in mente un chiaro metodo di somministrazione e dosaggio. Il fluoro infatti può essere somministrato in due diversi modalità: sistemica, ovvero tramite gocce oppure topica, ovvero con applicazione di dentifricio, che contiene fluoro, diretta sui denti. Vediamole entrambe.

Come e quando somministrare il fluoro ai bambini

Il fluoro in gocce è importantissimo! Infatti entra in permanenza nella struttura del dente e lo protegge per tutta la vita.
Quando iniziarlo? Subito, ancor prima che sia spuntato il primo dentino! Infatti il fluoro in gocce agisce sui denti che si devono ancora formare e quindi soprattutto su quelli che devono ancora nascere! L’uso è sicuro, perché la differenza tra la dose che protegge dalle carie e la dose che fa male al bimbo è ampissima.
Dal momento che il fluoro è contenuto anche nell’acqua che diamo da bere ai nostri piccoli, è importante comunque conoscere la quantità di fluoro nelle varie aree urbane o di quella contenuta nelle bottiglie commerciali, facendo riferimento al proprio pediatra per la decisione della quantità di gocce da somministrare al piccolo.

Fluoro topico, ovvero dentifricio: questo entra in modo non permanente nella struttura del dente e lo protegge per alcune ore, quindi andrebbero lavati i dentini almeno due volte al giorno. Ovviamente fa bene solo ai denti già nati su cui si va ad applicare il dentifricio. È consigliato non utilizzarlo prima dell’anno di età perché solitamente non sono molti i dentini erotti in arcata; successivamente si deve utilizzare dentifricio pediatrico ( a basso contenuto di fluoro) e quando siamo certi che il bimbo non lo mangi; dai sei anni in poi il bambino può cominciare ad utilizzare il dentifricio da adulti.

Per qualsiasi altra informazione non esitate a chiedere consiglio al vostro pediatra e al vostro dentista di fiducia.

Condividi l'articolo: