La ptosi palpebrale o più comunemente conosciuta come palpebre cadenti, è la patologia che indica l’abbassamento della palpebra superiore, con una conseguente riduzione del campo visivo.

Quali sono le cause della ptosi della palpebra?

Le cause di palpebre cadente possono essere generate di due tipi, congenita quando presente sin dalla nascita, oppure acquisita e, quindi, comparire nel corso del tempo. Nel secondo caso avremo origine ad un inestetismo che comporta un peggioramento estetico del volto di una persona, dato che le palpebre sono al centro del volto e sono sempre visualizzate per prime.

Rimedio per palpebre cadenti

Un rimedio per rimuovere le palpebre cadenti è dato dall’utilizzo del micro radio bisturi E.A.S.T. HP, particolarmente indicato per la piccola chirurgia ambulatoriale, in modo sicuro e confortevole.
Questo micro radio bisturi a sublimazione dermica con arco voltaico ha una punta sottile che non tocca la cute durante il trattamento ma porta a sublimazione la cute più superficiale, che passa direttamente ad uno stato gassoso, lasciando una piccola crosticina che guarirà in qualche giorno. Le crosticine che residuano guariscono avendo l’accortezza di mantenere pulite le palpebre e proteggendosi dai raggi solari quanto più possibile; generalmente non causa eccessivo gonfiore.

Benefici del E.A.S.T. HP

L’effetto, visibile fin da subito, è quello di retrazione della cute in eccesso, come quella palpebrale. L’indicazione è infatti per i casi di ptosi palpebrale di lieve e media entità, per quei pazienti che non vogliono sottoporsi a blefaroplastica.

È ovviamente un trattamento meno definitivo rispetto a quello chirurgico ed essenziale è la diagnosi iniziale del professionista (alcuni casi di ptosi palpebrale sono talmente gravi che
solo la chirurgia può correggerli, inutile e dispendioso sarebbe sottoporsi a trattamenti alternativi); in molti casi invece il difetto non è così grave, ed è possibile in poche sedute ottenere un ottimo miglioramento estetico e funzionale della palpebra.

PRIMA

DOPO

Vuoi saperne di più?

Compila il form per maggior informazioni.
La dottoressa Chiara Di Blasio ti risponderà il prima possibile.

Cliccando, confermo di aver letto e di accettare i Termini e le Condizioni fornitemi nella Privacy Policy e nella Cookie Policy

Condividi l'articolo: