fbpx
Loading
CENTRO MEDICO DI BLASIO0521 286 161

Chirurgia Maxillo-facciale

I servizi del Centro Medico Di Blasio

La chirurgia maxillo-facciale è quella branca della medicina specializzata nella diagnosi e cura delle patologie che colpiscono la testa e del collo. Competenza del chirurgo maxillo-facciale è quindi la cura della persona che è affetta da problematiche malformative del viso, della bocca, da malattie delle ghiandole salivari, del naso, del padiglione auricolare.

A seconda del tipo di patologia e di esigenze del paziente, gli interventi chirurgici vengono eseguiti in anestesia locale nel Centro Medico o in anestesia generale.

La Dott.ssa Chiara Di Blasio opera in Hospital Piccole Figlie a Parma e in Clinica Privata Villalba a Bologna.


Un grande valore viene dato all’interno del team ortodontista-chirurgo alla preparazione dei casi ortodontici che necessitano di correzione chirurgica (chirurgia ortognatica). Questi casi, spesso molto complessi, necessitano di una accuratissima preparazione ortodontica e un altrettanto importante programmazione chirurgica.

Solitamente il dentista o il pediatra di fiducia invia il paziente all’ortodontista perché intercetta nel piccolo paziente alcune caratteristiche che possono essere meritevoli di una correzione ortodontico-chirurgica. Ma non sono infrequenti anche le persone adulte che chiedono un consulto perché notano di avere la mandibola troppo in avanti o troppo indietro rispetto al mascellare, oppure il mento deviato a destra o sinistra rispetto all’intero viso. Il Centro Medico Di Blasio offre la possibilità di esser visitati sia dall’ortodontista, nella figura del Professor Di Blasio sia dal chirurgo maxillo-facciale, nella figura della Dottoressa Chiara Di Blasio.

La prima visita clinica è importante per conoscersi, per una prima valutazione clinica e per raccogliere tutta quella documentazione che servirà per lo studio del caso: modelli in gesso delle arcate dentarie e radiografie, come la ortopanoramica (OPT) delle arcate dentarie e la teleradiografia latero-laterale (che è semplicemente la lastra del profilo del viso) su cui verranno effettuati tracciati cefalometrici, ovvero misurazioni dello scheletro facciale che guideranno nella formulazione del piano terapeutico.

Solo dopo un'accurata valutazione dei dati clinici e delle misurazioni radiografiche può esser formulata una corretta diagnosi, che viene condivisa col paziente, cui viene spiegato l’iter terapeutico, il tempo che occorrerà per arrivare alla risoluzione del problema, e le possibili alternative.

Spesso si delinea un percorso che prevede una prima fase ortodontica di preparazione delle arcate dentarie all’intervento chirurgico, una seconda fase dell’intervento chirurgico stesso ed una terza fase di rifinitura ortodontica postoperatoria. Ma non sempre è così: in alcuni casi è possibile eseguire subito l’intervento chirurgico e poi effettuare ortodonzia, in altri ancora basta solo la chirurgia e non viene programmata alcuna ortodonzia.

Si capisce dunque come sia importante che ortodontista e chirurgo lavorino in sinergia per arrivare allo stesso obiettivo, e quanto il lavoro dell’uno dipenda dalla preparazione dell’altro.

Al centro Medico Di Blasio il paziente viene seguito da entrambe le figure fin dall’inizio del suo percorso, creando così molte occasioni di dialogo coi professionisti, utili per esprimere i propri dubbi, le proprie perplessità o timori , naturalmente presenti quando ci si prepara ad un intervento chirurgico.

La programmazione della chirurgia viene effettuata mediante l’utilizzo di software di simulazione chirurgica virtuale e condivisa con il paziente, affinché comprenda al meglio e nel dettaglio che cosa succederà in sala operatoria. Crediamo infatti che una preparazione di ogni dettaglio clinico sia imprescindibile, ma anche la corretta informazione e motivazione psicologica del paziente prima dell'intervento chirurgico sia di fondamentale aiuto per affrontare al meglio il ricovero.

Ricovero che solitamente dura due o tre giorni al massimo; seguono visite a cadenza settimanale che si effettuano in ambulatorio. Il paziente dopo una prima settimana di riposo e di dieta morbida e fresca, tornerà alla normale quotidianità.

Newsletter